QUEEN  BUFALINA D.O.P.

Pizza Buffalina Protected Designation of Origin

La storia della pizza affonda le sue radici in epoche lontanissime. Questo prodotto, già presente nella cultura gastronomica egizia e latina, viene reinterpretata nella sua versione tradizionale, per la prima volta, da Raffaele Esposito, che in occasione della visita della regina Margherita di Savoia a Napoli, preparò una pizza che onorasse il nome della sovrana ed i colori della bandiera italiana. Oggi la pizza rappresenta la punta di diamante del patrimonio culinario italiano, perché è solo nei territori del Bel Paese, e in particolare del meridione, che è possibile trovare i migliori ingredienti. Il cuore della pizza, il pomodoro, nasce sulle pendici del Vesuvio: le sue terre fertilissime hanno dato luce ad una particolarissima varietà, il piennolo, tesoro esclusivo delle zone vesuviane, divenuto DOP nel 2009. Il migliore accompagnamento di un ingrediente così pregiato è la mozzarella di bufala, realizzata soprattutto nel casertano; è l’unica in commercio ad aver ottenuto il riconoscimento europeo della DOP. Il sud Italia è la zona dove si produce il maggior quantitativo di olio, il complemento ideale per esaltare al meglio i sapori tipici della pizza; infine, non può mancare il basilico, aroma delicatissimo di cui l'Italia, grazie al suo gradevole clima mite, è una delle maggiori produttrici. Per la realizzazione di una pizza degna del nome di una regina, non si può che scegliere il meglio che la nostra terra ha da offrire.

"Quest’esperienza mi ha fatto scoprire quanto lavoro e quanto amore e dedizione occorrono, per far sì che la terra ci regali quanto di più buono abbia da offrirci, ed in quanto napoletano, mi ha incuriosito e appassionato esplorare i luoghi della mia terra, respirare il profumo dei prodotti appena colti, ed assistere in prima persona alle tecniche di lavorazione che si preservano e si tramandano, con orgoglio e passione, da generazione in generazione."



QUEEN BUFALINA D.O.P.

Pizza Buffalina Protected Designation of Origin

The history of pizza has very ancient roots. This product, which was already consumed by Egyptians and Latins, has been interpreted in its most famous version by Raffaele Esposito, who prepared a pizza for the Queen Margherita di Savoia, and gave it the monarch’s name and the colours of the Italian flag. Today, the pizza is the most precious treasure of the Italian culinary heritage, and the best ingredients can be found only in Italy.

The heart of pizza, the tomatoes, grow on the slopes of the Vesuvius. Its fertile land has created a particular variety, called piennolo, which can be found only in the Vesuvian areas, and which becomed a PDO product in 2009. The best accompaniment for such a special product is the buffalo mozzarella, realised in the provinces of Caserta, the only to have earned the PDO status. In order to make a pizza worthy of the name it bears, we can only select the best products of our territory.


"This experience has made me understand how much love and work are needed to get the best that the nature can provide. Since the fact that I am Neapolitan, it was really intrigued when I explored my lands, when I felt the scents of the products and I discovered the oldest manufacture techniques of these products, which are fiercely passed on from centuries and makes me proud of being part of these people."



Attrezzatura Utilizzata :

Canon EosR

Canon RF 28-70mm f2l usm

Canon EF 11-24mm f/4L USM

Canon EF 300mm f/4L IS USM

Canon EF 35mm f/1.4L II


Fourth Week of Italian Cuisine - Washington 18 - 22 november

FIOF Ambassador: Antonio Gibotta exhibition

Continua con passione il lavoro del FIOF International Department, che si fa promotore della fotografia e delle tradizioni italiane nel Mondo.

Dopo l'esposizione del Maestro Francesco Cito, quest'anno sarà il giovane G I B O T T A a rappresentare, presso l'Ambasciata Italiana di Washington, la cucina italiana attraverso le sue immagini.

Siamo onorati e ringraziamo l'Ambasciatore S.E. Armando Varricchio , per la rinnovata fiducia nel nostro operato, e il Direttore dell'Istituto Cultura di Washington, Emanuele Amendola, per il supporto e la sua dedizione nel far cultura attraverso la fotografia.



Fourth Week of Italian Cuisine - Washington 18 - 22 November

FIOF Ambassador: Antonio Gibotta exhibition

He continues with passion the work of the FIOF International Department, which promotes photography and Italian traditions in the world.

After the exhibition of Maestro Francesco Cito, this year the young G I B O T T A will be representing Italian cuisine through his images at the Italian Embassy in Washington.

We are honored and we thank Ambassador S.E. Armando Varricchio, for his renewed confidence in our work, and the Director of the Washington Cultural Institute, Emanuele Amendola, for his support and his dedication to making culture through photography.